HomeFisco e LavoroSocietà di capitali: obbligo pubblicazione di erogazioni e vantaggi economici

Società di capitali: obbligo pubblicazione di erogazioni e vantaggi economici

Indici Istat febbraio 2019

indici istat_prezzi al consumo

La Legge 124/2017 (articolo 1, comma 125, terzo periodo) prevede  che, a partire dal 2018, le imprese che ricevono erogazioni e vantaggi economici di qualunque genere, sono tenute a pubblicare tali importi nella nota integrativa del bilancio di esercizio 2018 e nella nota integrativa dell’eventuale bilancio consolidato. L’inosservanza di tale obbligo comporta la restituzione delle somme ai soggetti eroganti.

Il successivo comma 127 prevede che l’obbligo di pubblicazione non sussiste ove la somma totale dei "vantaggi economici" ricevuti dall'impresa  sia inferiore a 10.000 euro nel periodo considerato.

I rapporti in questione coinvolgono anche le erogazioni effettuate dai Fondi Interprofessionali, che rientrano tra i contributi pubblici e i vantaggi economici da pubblicare in base all’art. 1, comma 125 della L. 124/2017.

Sono interessate al suddetto obbligo di pubblicazione le società di capitali, ossia quelle che redigono il bilancio in forma ordinaria o in forma abbreviata (di cui all’articolo 2435-bis cod. civ.).

Rientrano tuttavia anche le società che redigono il “micro” bilancio di cui all’articolo 2435-ter cod. civ., anche se per le stesse non è previsto l’obbligo di presentazione della Nota integrativa.

L'obbligo informativo fa riferimento a:

  • denominazione e codice fiscale del soggetto ricevente;
  • denominazione del soggetto erogante;
  • somma incassata (per ogni singolo rapporto giuridico sottostante);
  • data di incasso.

In relazione all’arco temporale di riferimento, la circolare 2/2019 del Ministero del Lavoro precisa che va applicato il c.d.  principio di cassa, ossia devono essere pubblicate tutte le somme effettivamente ricevute nell’anno solare precedente indipendentemente dall’anno di competenza cui le medesime somme si riferiscono.

Con riferimento agli adempimenti derivanti dall'applicazione della L. 124/2017 articolo 1, comma 125, le informazioni che occorre reperire sono le seguenti:

  • Azienda beneficiaria:
  • Ente erogatore:
  • Causale:
  • Titolo Piano Formativo:
  • Finanziamento riconosciuto da ………  in data: ……… (a valere come data di incasso)
  • Valore della formazione riconosciuta all’azienda nel RFI per tutta la durata del piano: …….”
Condividi
Attività ricettive
Quando dovrebbero in