HomeImprese newsRegione Lombardia – disposizioni dal 7 al 15 gennaio – negozi, attività di ristorazione, spostamenti

Regione Lombardia – disposizioni dal 7 al 15 gennaio – negozi, attività di ristorazione, spostamenti

Il Decreto Legge n. 1 del 5 gennaio 2021 introduce ulteriori disposizioni per la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 in tutta Italia.

Per il periodo compreso tra il 7 e il 15 gennaio 2021, sono vietati, su tutto il territorio nazionale, gli spostamenti tra regioni o province autonome diverse, tranne che per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, con esclusione degli spostamenti verso le seconde case ubicate in altra regione o provincia autonoma.

Il 7 e 8 gennaio regione Lombardia sarà zona gialla: consentiti gli spostamenti all’interno del territorio regionale dalle ore 5 alle ore 22 senza dover motivare lo spostamento. Dalle ore 22 alle ore 5 del giorno successivo sono vietati tutti gli spostamenti, ad eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute per i quali sarà necessario esibire una autodichiarazione. Resta sempre consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

Le attività commerciali sono aperte, senza limitazioni alle categorie di beni vendibili. Aperte anche le attività di ristorazione, dalle ore 5.00 fino alle ore 18.00. Il consumo al tavolo è consentito per un massimo di 4 persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi. Dalle ore 18:00 alle ore 22:00 è consentito il servizio asporto con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze, mentre la consegna a domicilio è permessa senza vincoli di orario.

Nel weekend del 9 e 10 gennaio la Regione sarà zona arancione, consentita quindi l’apertura degli esercizi commerciali al dettaglio. Chiusi gli esercizi commerciali presenti all'interno dei centri commerciali e dei mercati, a eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole.

Chiusi anche bar e ristoranti, consentito l’asporto fino alle ore 22:00 e nessuna limitazione per il servizio di Delivery.

Non ancora definita la situazione a partire dall’11 gennaio, sarà applicata la suddivisione in fasce sulla base di quanto stabilito dal Ministero della Salute sulla base dei monitoraggi settimanali.

Maggiori informazioni sul sito di Regione Lombardia.

Condividi
Si! Lombardia - pres
Pagamenti a distanza