HomeImprese newsNOTIFICA CLIENTELA ALLOGGIATA – soggiorni inferiori a 24 ore – chiarimenti ministeriali

NOTIFICA CLIENTELA ALLOGGIATA – soggiorni inferiori a 24 ore – chiarimenti ministeriali

soggiorni inferiori a 24 ore

alloggiatiNella Gazzetta Ufficiale del 9 agosto 2019 n. 186 è stata pubblicata la legge 8 agosto 2019 n. 77.

Al riguardo, si ribadisce che la disposizione contenuta nell'articolo 5, comma 1, in base alla quale, per i clienti che soggiornano per non più di 24 ore, la comunicazione delle generalità delle persone alloggiate alla questura deve avvenire entro 6 ore dall’arrivo, sarà obbligatoria solo dopo 90 giorni dalla pubblicazione del decreto attuativo (ad oggi il decreto attuativo non è stato ancora pubblicato).

Fino a tale data, la legge consente di effettuare la comunicazione in tutti i casi, anche in caso di soggiorni inferiori a 24 ore, entro 24 ore dall’arrivo. Il Ministero dell'Interno ha confermato l’inapplicabilità della disposizione contenuta nel decreto ministeriale 7 gennaio 2013, che stabilisce che, nel caso di soggiorni inferiori a 24 ore, la comunicazione attraverso il “portale alloggiati” debba essere effettuata “all’arrivo”, con immediatezza. Trattandosi infatti di un obbligo non previsto da norma primaria, i giudici penali ritengono tale disposizione non sanzionabile.

PERTANTO, IL MINISTERO CONFERMA CHE LA COMUNICAZIONE POTRÀ ESSERE EFFETTUATA IN TUTTI I CASI ENTRO 24 ORE DALL'ARRIVO, ANCHE NEL CASO DI SOGGIORNI INFERIORI A 24 ORE.

Ricordiamo che gli uffici hanno predisposto un vademecum sul tema che può essere richiesto chiamando lo 0312441 o scrivendo a info@confcommerciocomo.it.

 

 

Condividi
Noi, con voi, da olt
BANDO MULTIMISURA CO