HomeFisco e LavoroFattura elettronica: dal 1 ottobre termini tassativi

Fattura elettronica: dal 1 ottobre termini tassativi

fattura elettronica

corrispettivi telematici sanzioniA far data dal 1 ottobre sono stati definitivamente archiviati i benefici del periodo transitorio rispetto alla trasmissione delle fatture in formato elettronico. Si ricorda pertanto quanto segue:

  • Fattura immediata: deve essere emessa con data pari al momento in cui diventa esigibile l’Iva e trasmessa al Sistema di Interscambio entro 12 giorni da tale data
  • Fattura differita: può essere emessa unica fattura riepilogativa relativa ad operazioni compiute nelle stesso mese da trasmettere al Sistema di Interscambio entro il giorno 15 del mese successivo.

Il regime sanzionatorio previsto per il ritardo nella trasmissione prevede una sanzione amministrativa:

  • Dal 90% al 180% dell’imposta con un minimo di 500 euro se la violazione ha inciso sulla corretta liquidazione del tributo
  • In misura fissa da 250 a 2.000 euro se la violazione non ha inciso sulla corretta liquidazione del tributo
  • Dal 5% al 10% dei corrispettivi con un minimo di 500 euro se la fattura non riporta l’Iva (es. operazioni esenti)
  • In misura fissa da 250 a 2.000 euro se la fattura non riporta l’Iva ma la violazione non rileva ai fini reddituali.

Tali sanzioni possono essere ridotte regolarizzando la propria posizione avvalendosi dell’istituto del ravvedimento operoso.

Condividi
Distretti del cibo -
Bando “Rinnova Aut