HomeFisco e LavoroFisco NewsCorrispettivi telematici: novità dal 1 luglio

Corrispettivi telematici: novità dal 1 luglio

versamenti servizi ipotecari

ISAIn sede di conversione in Legge del c.d. Decreto Crescita i dati relativi ai corrispettivi telematici giornalieri possono essere trasmessi all’Agenzia delle Entrate entro dodici giorni dall'effettuazione dell’operazione. Resta fermo l’obbligo della memorizzazione giornaliera di questi dati nonché i termini di effettuazione delle liquidazioni periodiche Iva.

Nel primo semestre di applicazione, per i soggetti che non hanno ancora a disposizione un registratore telematico, non si applicano le sanzioni precedentemente previste e sarà possibile trasmettere i dati dei corrispettivi telematici entro il mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione, fermi restando i termini di liquidazione dell’Iva. Verranno successivamente rese disponibili da parte dell’Agenzia delle Entrate le modalità telematiche per la trasmissione di questi dati.

Tali contribuenti continueranno a memorizzare i dati sul registratore di cassa o tramite ricevuta fiscale fino al momento in cui non viene messo in uso il registratore telematico, in ogni caso non oltre la scadenza del semestre di moratoria. Al cliente dovrà sempre essere consegnata copia dello scontrino ovvero della ricevuta fiscale e sarà necessario mantenere in uso il registro corrispettivi.

 

Condividi
Proroga versamenti d
Legittimo il divieto