HomeFisco e LavoroCorrispettivi elettronici: obbligo per forfettari e minimi

Corrispettivi elettronici: obbligo per forfettari e minimi

corrispettivi elettronici

fisco-redditometroI contribuenti in regime dei vantaggi, per semplicità contribuenti minimi, ed i contribuenti in regime forfettario non godono di alcun esonero dagli obblighi connessi ai corrispettivi elettronici.

L’esonero è previsto solo in riferimento agli obblighi di fatturazione elettronica.

Dal 1° gennaio 2020 tali contribuenti dovranno dotarsi di strumenti per l’emissione del documento commerciale, memorizzare elettronicamente i corrispettivi e trasmetterli all’Agenzia delle Entrate.

La procedura da seguire è la stessa di tutti gli altri soggetti, ovvero acquistare un RT a norma ovvero adattare il registratore di cassa già in possesso se possibile.

In alternativa alla dotazione del Registratore Telematico il contribuente può utilizzare il canale gratuito messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate “Documento commerciale On line”. Sarà necessario munirsi di un computer ovvero un device mobile connesso ad internet.

Il contribuente in regime dei minimi o forfettario dovrà indicare nel documento commerciale la codifica NS – NON SOGGETTE (natura N2).

Condividi
Come ripensare la ri
RT e assenza di conn