HomeFinanziamentiBANDO “ReAttivi contro il Covid”

BANDO “ReAttivi contro il Covid”

bando reattivi

"Riconversione e Ampliamento Attività Produttive per la produzione di dispositivi di protezione individuale (DPI) e dispositivi medici (DM) per gestire l’emergenza sanitaria COVID19”

E’ stato pubblicato sul BURL il bando “ReAttivi contro il Covid" che contiene interventi a sostegno delle imprese per la realizzazione di investimenti produttivi volti ad ampliare o riconvertire unità produttive destinate alla fabbricazione di dispositivi medici e mascherine chirurgiche. La dotazione finanziaria ammonta a 10 ml di euro. Beneficiari le MPMI che risultano in possesso della certificazione relativa ai DPI e DM rilasciata da un ente certificatore e che svolgono un’attività nell’ambito dei seguenti codici ATECO: imprese manifatturiere codice ATECO C e imprese artigiane con il medesimo codice iscritte alla sezione speciale del Registro delle Imprese delle CCIAA.

Trattasi di un contributo a fondo perduto fino al 75% delle spese ammissibili a fronte di un investimento minimo di 40.000 euro. Le spese devono sommariamente riguardare:

  • acquisto di nuovi macchinari e/o adeguamenti di quelli esistenti;
  • acquisto di impianti di produzione ed attrezzature;
  • opere murarie strettamente necessarie all’installazione dei macchinari per un valore massimo del 20%; programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’azienda;
  • costi per i test di laboratorio e certificazione di DM e DPI.

Il contributo è concesso nel limite massimo di 500.000 euro, graduato in base al completamento ed avvio della produzione rispetto alla data di pubblicazione del bando – ovvero 500.000 entro 30 giorni, 400.000 entro 60 giorni e 300.000 entro 90 giorni. L’impresa dovrà presentare la richiesta esclusivamente dopo aver effettuato l’investimento, ultimato i lavori di installazione e avviata la produzione, allegando i relativi giustificativi di spesa quietanzati. Sono agevolabili le spese sostenute prima della presentazione della domanda, ma successivamente alla data di pubblicazione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8 marzo 2020. L’erogazione avverrà in un’unica soluzione, previa verifica della documentazione presentata. Il bando si aprirà il prossimo 8 luglio e si chiuderà il 15 ottobre del corrente anno. La domanda andrà presentata sulla piattaforma  ww.bandi.servizi.it e l’assegnazione del contributo avverrà sulla base di una procedura valutativa a sportello a rendicontazione secondo l’ordine cronologico di invio telematico della richiesta.

Condividi
Spostamenti da e ver
Outgoing – percors