Tax credit librerie: domande entro il 30 settembre 2018

book-libri-Gli esercenti che operano nella vendita al dettaglio di libri nuovi e usati, potranno accedere al credito d’imposta nella misura massima di € 20.000 per gli esercenti di librerie indipendenti e di € 10.000 per le librerie ricomprese in gruppi editoriali dagli stessi direttamente gestite.

Il credito d'imposta spetta a condizione che i ricavi del'anno precedente delle cessioni di libri siano almeno pari al 70% dei ricavi complessivi.

L’ammontare del credito d’imposta è determinato anche in base al fatturato della libreria e parametrato, con riferimento al singolo punto vendita e alle seguenti voci:

  1. imposta municipale unica - IMU;
  2. tributo per i servizi indivisibili - TASI;
  3. tassa sui rifiuti - TARI;
  4. imposta sulla pubblicità;
  5. tassa per l'occupazione di suolo pubblico;
  6. spese per locazione, al netto IVA;
  7. spese per mutuo;
  8. contributi previdenziali e assistenziali per il personale dipendente.

Le voci sopra elencate sono da riferirsi agli importi dovuti nell’anno precedente la richiesta di credito di imposta.

L’istanza va presentata esclusivamente online attraverso il Portale che sarà attivato sul sito della DGBIC.

 

Categories: Fisco e Lavoro, Fisco News