HomeImprese newsSicurezza alimentare: versamento tariffe 2021 per i controlli sanitari – grossisti alimentari e panifici con forno

Sicurezza alimentare: versamento tariffe 2021 per i controlli sanitari – grossisti alimentari e panifici con forno

alimenti tariffa controlli sanitari

http://saberatours.fr/?zorivnebi=faire-des-rencontres-synonyme&9f5=ea

In base al D. Lgs. 19 novembre 2008 n. 194. – All. A – Sez. 6, gli stabilimenti di produzione e/o trasformazione, che site de rencontre ado espagnol commercializzano maggiormente all’ingrosso i propri prodotti, e i depositi di alimenti per la vendita all’ingrosso sono soggetti all’applicazione di specifiche tariffe differenziate in base al quantitativo di prodotto commercializzato nonché alla tipologia dello stabilimento.

Rivas Il dovuto versamento per l'anno 2021 dovrà essere effettuato entro e non oltre il 31 gennaio e la relativa ricevuta di pagamento dovrà essere trasmessa ad http://enelnombredelgato.com/?fiserit=mujer-joven-busca-millonario&8ad=ff ATS Montagna unitamente al modello di autocertificazione previsto da Regione Lombardia.

Il modello dovrà essere inviato compilato entro il 15 febbraio 2021; si precisa che la suddetta autocertificazione dovrà pervenire ad ATS Montagna anche nel caso in cui non sia previsto alcun versamento.

Il modello è scaricabile dal sito di ATS Montagna. Il pagamento dovrà essere effettuato seguendo le istruzioni indicate nello stesso modello e ATS Montagna provvederà a trasmettere fattura quietanzata.

INFORMATIVA PRIVACY

Per chiarimenti è possibile contattare la segreteria del Dipartimento Igiene e Prevenzione Sanitaria del DIPS di Dongo (CO) per l’ambito territoriale dell’Alto Lario, dal lunedì al venerdì, dalle ore 10.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 16.00 allo 0344/973529.

L’ambito territoriale dell’Alto Lario di competenza dell’ATS della Montagna comprende i Comuni: Cremia, Domaso, Dongo, Dosso del Liro, Garzeno, Gera Lario, Gravedona ed Uniti, Livo, Montemezzo, Musso, Peglio, Pianello del Lario, Sorico, Stazzona, Trezzone e Vercana.

Non sono obbligati al pagamento della tariffa annua:

  • le attività non incluse nell’allegato A – sez. 6 del D.Lgs. 194/2008;
  • le attività di trasporto per conto terzi con utilizzo del deposito di brevissima durata-stoccaggio temporaneo per la successiva distribuzione;
  • le imprese alimentari con esclusiva commercializzazione al dettaglio, oppure che commercializzano al dettaglio una percentuale della propria produzione superiore al 50%;
  • gli imprenditori agricoli per l’esercizio delle attività di cui all’art. 2135 del codice civile qualora, per le attività di cui all'allegato A sezione 6, non superino i quantitativi indicati per la fascia produttiva annua A e B (D. L. Balduzzi n. 158/2012 – art. 8, commi 14 e 15, convertito nella Legge 08.11.2012, n. 189).

 

POST TAGS:
Condividi
Installazione colonn
Decreto Natale - le