HomeImprese newsSanificazione locali e capi di abbigliamento – Circolare Ministero della Salute e suggerimenti utili

Sanificazione locali e capi di abbigliamento – Circolare Ministero della Salute e suggerimenti utili

sanificazione abbigliamento

Il Ad Dilinjāt Ministero della Salute ha pubblicato la Circolare 17.644 contenente "Indicazioni per l'attuazione di misure contenitive del contagio da SARS-CoV-2 attraverso procedure di sanificazione di strutture non sanitarie (superfici, ambienti interni) e abbigliamento".

La circolare ha lo scopo di facilitare l’approccio da parte dei gestori delle attività agli interventi sulle superfici e ambienti interni, con particolare attenzione al settore abbigliamento. Alcuni argomenti di interesse approfonditi nella circolare sono: sanificazione in ambiente chiuso, tipologia di disinfettanti, sanificazione abbigliamento e materiali tessili.

Per quanto riguarda il tema della sanificazione di ABBIGLIAMENTO E MATERIALI TESSILI si sottolinea che si tratta di BUONE PRASSI e SUGGERIMENTI da attuare sulla scorta delle specifiche esigenze dei singoli negozi di moda e NON DI OBBLIGHI DI LEGGE, riconducibili invece al DPCM del 17 maggio e successive integrazioni. La sanificazione dei http://colegiosanjorge.es/?asfixia=conocer-gente-en-zipaquira&271=df CAMERINI (pulizia e disinfezione superfici esposte) invece citas por internet en cuba deve essere effettuata in ragione della frequenza di utilizzo.

"Dopo la ripresa dell'attività, per gli ambienti chiusi sottoposti a NOTEVOLI AFFLUSSI DI PUBBLICO e contenenti materiali con esigenze di disinfezione aggiuntive per i CAPI DI ABBIGLIAMENTO, è opportuno programmare trattamenti giornalieri, o comunque a cadenza regolare definita.

Il rispetto di alcune buone prassi previste per il comportamento delle persone POTENZIEREBBE gli effetti della sanificazione periodica dei locali e LIMITEREBBERO la diffusione del virus anche nel caso in cui nei negozi di abbigliamento fosse offerta la possibilità di indossare il capo per prova”.

site de rencontre tunisie zouz METODI DI SANIFICAZIONE ABBIGLIAMENTO E TESSILI

  • Il vapore secco sembra essere il metodo consigliabile per la sanificazione degli abiti.
  • L'utilizzo di prodotti chimici è scoraggiato per motivi legati alla stabilità dei colori, alle caratteristiche delle fibre ed al potenziale impatto eco tossicologico.
  • Le radiazioni ionizzanti sono difficilmente esportabili a livello di attività commerciale: le lampade UV-C POTREBBERO essere un buon compromesso per costo-efficacia e rapidità d'uso, MA non per tutti i capi d'abbigliamento (ad es., è sconsigliato per biancheria trattata con sbiancanti ottici e per abiti in fibre naturali dai colori accesi o intensi).
  • Il lavaggio dei capi, sia in acqua con normali detergenti oppure a secco presso le lavanderie professionali, è certamente una BUONA PRASSI in grado di rispondere alle esigenze di sanificazione, MA rappresenta un processo di MANUTENZIONE STRAORDINARIO".

Si ricorda infine che il lavaggio delle mani e il distanziamento sociale costituiscono il punto cardine di una corretta prevenzione, insieme a pulizia regolare e sanificazione periodica dii ambienti e superfici.

SCARICA LA CIRCOLARE 17.644 DEL MINISTERO DELLA SALUTE

Condividi
Pubblicato il bando
SIAE - proroga pagam