HomeImprese newsReti di imprese: un’esperienza diretta

Reti di imprese: un’esperienza diretta

global-deal

Fortunatamente il tema delle Reti di Imprese, in Italia poco conosciuto fino a qualche anno fa, è uscito dal limbo in cui era confinato per divenire uno strumento sempre più utilizzato dalle aziende di piccole/medie dimensioni al fine di aumentare la propria competitività. Dell’argomento abbiamo già discusso tramite le pagine de Il Faro, tramite sito e social network, e, ricordiamo agli associati, presso gli uffici di Via Ballarini abbiamo attivato uno sportello dedicato. Come spiegato in precedenza, esistono varie forme di “rete”: c’è il Consorzio, l’Associazione, l’ATI (Associazione Temporanea di Imprese), ma la forma di aggregazione oggi più utilizzata è quella del Contratto di Rete. Il motivo della rapida diffusione di tale strumento, nella varie forme che esso può prevedere (rete leggera, pesante, verticale, orizzontale), è dovuto all’opportunità, per le aziende partner, di condividere conoscenze, risorse e progettualità - con la possibilità di usufruire di incentivi e agevolazioni fiscali - mantenendo la propria autonomia e individualità. Riportiamo l’esperienza diretta di Andrea Camesasca, co-fondatore del Club IHF (Italian Hotels & Friends), un’aggregazione con Contratto di rete di tipo “verticale” (costituito cioè da soggetti appartenenti alla medesima filiera).

 

Cosa accomuna gli hotels appartenenti alla rete e cosa li rende "diversi" dagli altri?

ihf è un progetto nato in primis per la stima reciproca fra noi albergatori,  amici da una vita; è inoltre una risposta ai bisogni del tessuto imprenditoriale alberghiero italiano fatto da piccole e medie strutture.  Un network di 7 alberghi sparsi  nella nostra penisola. Ciò può essere identificato ad un ritorno al passaparola di una volta dove la qualità è data e fatta dall'albergatore: io sto bene da te e di conseguenza mi fido anche dei tuoi partners -b2c.un modus per ottimizzare il revenue di tutti noi, di farci pubblicità nazionale, di condividere fornitori, esperienze, etc.

IHF -Italian Hotels & Friends è una rete di hotel indipendenti che vuole mettere in risalto l'importanza della gestione familiare e diretta di ogni hotel.

In questo momento ci sono sempre più catene alberghiere grandi che per natura tendono a standardizzare il loro prodotto offrendo solo la stanza.

L’accoglienza IHF vuole riportare il valore dell'ospitalità mettendo in risalto l'importanza del ruolo dell'albergatore, mai tramontato secondo noi, che ti accoglie nella sua struttura.

Per accedere alla rete IHF è fondamentale   che la struttura sia gestita direttamente dai proprietari mettendo la propria figura/faccia come rappresentante anche del territorio.

Difatti il nostro concept è che nei Hotels in cui non si parla solo di camere ma anche dell'albergatore e della sua storia (il personal touch) e del territorio, dei microservizi che ruotano intorno all'hotel -scelti dall'albergatore.

Tutto ciò pensato, creato e attuato da quella che è la vera spina dorsale dell'ospitalità italiana, cioè noi piccoli/medi imprenditori:  100% made in italy www.ihf.club ; c’è spazio anche per voi!

 

Quali sono state le maggiori criticità rilevate nelle fasi costitutive della rete?

La grande criticità  è stata in primis ciò che frena il nostro paese: la burocrazia. IL’istituto del contratto di rete è stato tanto promosso ma quando ci si mette per crearlo è oneroso e di lunga gestazione; siamo risusciti a superare tutte le maglie delle varie e pleonastiche norme grazie alla nostra determinazione e grazie al supporto del ns commercialista Antonio Capua che vogliamo ringraziare.

Successivamente abbiamo dovuto ragionare come una nuova società che abbisogna di un nuovo governo con la redistribuzione di poteri decisionali, procedura non semplice anche in funzione dei nostri tempi ristretti.

Abbiamo superato grazie alla nostro lavoro indefesso oltre alla nostra preparazione, difatti tutti i componenti della rete hanno fatto parte della struttura di Federalberghi e Confcommercio nazionale. Solo grazie a queste esperienze di vitale importanza siamo riusciti a creare la reale sinergia

 

Quali sono, oggi, i benefici dell'appartenenza alla rete rilevati dai partner?

I benefici sono veramente molteplici, riusciamo a confrontarci creando benchmark, abbiamo continui nuovi stimoli visitando le strutture dei ns retisti, abbiamo incaricato una tra le migliori società di marketing milanese  per promuovere il ns brand ( da soli non avremmo mai avuto la forza sia economica che di rilevanza),ci scambiamo consigli sui fornitori, ci scambiamo i clienti tramite i coupon e ci divertiamo mentre lavoriamo insieme. W IHF

 

Condividi
Terremoto - Sostegn
Erbanotizie.com - Te