HomeFinanziamentiRegione Lombardia: “DEMO – Iniziative ed eventi di design e moda”

Regione Lombardia: “DEMO – Iniziative ed eventi di design e moda”

DEMO regione lombardia

Regione Lombardia, con delibera di Giunta n. 4447, ha approvato i criteri attuativi della misura: "DEMO - Iniziative ed eventi di design e moda" con la quale vengono finanziate, con contributi a fondo perduto, iniziative ed eventi di promozione dei settori design e/o moda anche realizzati in forma digitale.

Beneficiari sono i soggetti privati in forma di impresa o di associazione o di fondazione. L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto fino a un Eixample massimo di 30.000 euro, http://fchapelier.fr/?loringoskop=site-de-rencontre-alternatif&b84=df pari al 50% delle spese ammissibili. L’investimento minimo è fissato in 10.000 euro.

Le iniziative devono essere esclusivamente rivolte al settore moda e/o design, realizzate in Lombardia e riguardare i seguenti ambiti:

  1. realizzazione di iniziative rivolte a studenti o professionisti della moda e del design (a titolo esemplificativo, non esaustivo, contest, premi, graduate week, fashion e design week, sfilate, esposizioni) finalizzate a dare visibilità alla creatività e al talento dei giovani e alle professionalità meno conosciute del settore;
  2. realizzazione di citas con chicas abla eventi ed esposizioni di particolare rilievo fuori dal territorio regionale - limitatamente alla valorizzazione delle eccellenze del design e della moda lombarda;
  3. realizzazione di Ksar el Boukhari iniziative ed eventi di contaminazione dei settori moda e design con altri comparti attrattivi per il territorio quali ad esempio turismo, cultura, spettacolo, food, shopping, sport, ecc.;
  4. realizzazione di iniziative ed eventi in grado di promuovere e far conoscere i temi della sostenibilità e del contrasto alla contraffazione dei prodotti della moda e del design.

Sono ammissibili le spese sostenute per:

  • allestimento location; affitto spazi e aree di privati, canone di noleggio delle attrezzature per la durata dell’evento/iniziativa;
  • tasse e imposte (diverse da quelle legate al costo del lavoro e delle spese generali es. canoni utenze luce, gas, e acqua) e comprese diritti d’autore (SIAE);
  • logistica e trasporti; servizi assicurativi; servizi di accoglienza, assistenza e vigilanza;
  • ingaggio di figure professionali necessarie per la realizzazione dell’evento (es. modelle/i, presentatori/moderatori; performer, truccatori, ecc.);
  • servizi di traduzione e interpretariato; servizi fotografici e di riprese audio/video funzionali all’evento; servizi di comunicazione e realizzazione di materiali di comunicazione, targhe/riconoscimenti, ufficio stampa, prodotti editoriali, contenuti per sito web e social network; realizzazione video; acquisto spazi pubblicitari, campagne di sponsorizzazione su social network.

Nelle prossime settimane verrà emanato il provvedimento attuativo, sarà pertanto nostra cura darvene comunicazione.

Condividi
L'Inghilterra vieta
Bando Io Bevo Lombar