Panettone Sospeso: per Natale donate la Qualità!

...Tutti hanno diritto di trascorrere un Natale più sereno, “passate parola”

Dopo il grande successo dell’edizione 2020, l'iniziativa “Panettone Sospeso” ritorna con il patrocinio di Confcommercio Como e della sua Associazione Provinciale Panificatori e Pasticcieri, su proposta dalla Delegazione Lariana dell’Accademia Italiana della Cucina.

E se nel 2020 l’iniziativa, che aveva consentito di raccogliere 120 “panettoni sospesi”, era stata testata dai soli panettieri e pasticcieri di Como, Associati a Confcommercio Como, quest’anno verrà estesa a tutta la Provincia.

Obiettivo dell’iniziativa

Per allietare le festività alle persone e alle famiglie meno fortunate, che vivono in situazioni di precarietà, aggravate dall'attuale emergenza Coronavirus che ha generato anche nella Provincia di Como “nuove povertà”, i panificatori hanno pensato di donare un prodotto di qualità, coinvolgendo anche i cittadini desiderosi di partecipare ad un gesto di solidarietà.

 

"Si tratta di prodotti di qualità, realizzati con materie prime accuratamente scelte dai maestri Panificatori e Pasticcieri, spiega Francesco Agostoni, presidente dell’Associazione Panificatori e Pasticceri della Provincia di Como.

Come nasce l’idea?

L’idea si ispira all’iniziativa realizzata negli anni passati a  Milano dall’Associazione Onlus Panettone Sospeso che ha voluto replicare il gesto di solidarietà tipico napoletano, ovvero il Caffè Sospeso, la cui tradizione prevede come gesto educato e generoso lasciare un caffè pagato presso il bar dove si è consumato il proprio in favore della persona bisognosa che arriverà successivamente. L’iniziativa “Panettone Sospeso” si basa sullo stesso principio: al posto del caffè napoletano, verrà offerto il dolce tipico Natalizio lombardo, ma con un’importante differenza.

Nel caso del Panettone Sospeso, affinchè il gesto benefico si compia fino in fondo, a fronte di un secondo panettone acquistato volontariamente dal cliente da devolvere ai bisognosi, nel medesimo momento anche lo stesso produttore ne metterà a disposizione un terzo, in modo che dal primo Panettone acquistato se ne consegnino due “Sospesi” ai destinatari dell’atto benefico.

 


Il Banco Alimentare della Lombardia - sede di Como, attraverso il programma Siticibo, nei giorni precedenti al Natale e in quelli immediatamente successivi provvederà a raccogliere i panettoni per distribuirli alle realtà meno fortunate come le Conferenze Vicenziane che fanno capo alle Parrocchie.

Quest’anno verrà realizzato anche un biglietto che accompagnerà il dono in modo che chi lo riceverà, sarà consapevole che gli è stato offerto un prodotto di qualità:  anche lui a diritto ad un Natale dignitoso e potrà essere consapevole che quel dono è stato realizzato proprio per lui!

Come si svolgerà l'iniziativa 
  1. il cliente compra un panettone prodotto artigianalmente e se decide di partecipare all’iniziativa, ne compra un secondo, del peso che desidera;
  2. il panettiere/pasticciere a fronte del panettone donato dal cliente, ne dona uno anche lui. Risultato: da 1 panettone acquistato dal cliente, vengono donai 2 panettoni;
  3. nei giorni precedenti al Natale, il Banco Alimentare della Lombardia provvede al ritiro e alla distribuzione dei doni.

Quest’anno, i panettoni donati saranno accompagnati da un biglietto che racconterà la particolarità del dono ricevuto, con il nome della pasticceria/panetteria che lo ha preparo e confezionato.  Il ricevente sarà così consapevole che quel dono è stato realizzato proprio per lui!

Dove donare il Panettone Sospeso

Per coloro che volessero contribuire all’iniziativa lasciando un panettone sospeso in dono, potranno recarsi in una delle panetterie e pasticcerie associate a Confcommercio Como che hanno aderito all’iniziativa:

Como Città: Luisita, Fuin, Golosità di Rigamonti Roberto, Panificio Beretta Tina, Il Forno di Lo Fiego Roberto,  Pasticcieria Mignon;

Como Provincia: Ogni Dì di Agostoni (Mariano Comense), Marra (Cantù), Marelli (Cantù), Sartori (Erba), Il Fornaio di Marelli (Capiago Intimiano), Pasticceria Mignon (Lurate Caccivio), RoAn (San Fermo della Battaglia), Il Forno di Alice (Inverigo).

Chiudi
×