HomeFinanziamenti“Imprese storiche verso il Futuro” – Modifica procedura valutativa

“Imprese storiche verso il Futuro” – Modifica procedura valutativa

imprese storiche procedura valutativa

Il bando per l’erogazione di contributi per l’innovazione e la valorizzazione delle attività storiche e di tradizione verrà presumibilmente pubblicato tra la fine di dicembre e il mese di gennaio.

In accoglimento delle sollecitazioni avanzate da CONFCOMMERCIO in merito alla possibilità di prevedere nei bandi una modalità di procedura valutativa diversa da quella “a sportello”, la Giunta regionale ha emanato un provvedimento con il quale si stabilisce che sarà possibile presentare i progetti per tutto il periodo di apertura del bando, eliminando così la chiusura anticipata per esaurimento delle risorse.

La tipologia di procedura da adottare per l’assegnazione del contributo, pertanto, sarà una procedura esclusivamente valutativa con graduatoria finale, applicando il criterio cronologico solo in caso di parità di punteggio.

Richiamati i criteri attuativi, ricordiamo, in particolare ai nostri associati iscritti nell’Elenco delle storiche attività, che i progetti ammissibili sono raggruppabili in quattro macro aree: ricambio generazionale e trasmissione di impresa; riqualificazione dell’unità locale di svolgimento dell’attività; restauro e conservazione; innovazione.

Le spese ammesse a contributo riguarderanno:

  • allestimenti, attrezzature, arredi funzionali alla riqualificazione dell’unità locale;
  • interventi innovativi di efficientamento energetico (coibentazione, sostituzione di serramenti, climatizzazione e riscaldamento mediante l’utilizzo di materiali, prodotti e tecnologie innovative);
  • realizzazione o rifacimento di impianti (elettrico, termico, idrico, di sicurezza, di domotica, di robotica …);
  • opere murarie e assimilate, funzionali ad interventi di riqualificazione, restauro e conservazione;
  • acquisto di software (licenze per programmi e piattaforme e-commerce…);
  • installazione di connettività dedicata;
  • interventi di restauro e/o conservazione di decori, di arredi mobili storici e/o di pregio per il fronte stradale, di attrezzi, utensili e macchinari di particolare pregio e/o riferiti a tecniche di produzione tradizionali;
  • soluzioni e sistemi digitali per l’organizzazione del back-end;
  • soluzioni e sistemi digitali a supporto dell’omnicanalità e per lo sviluppo di servizi di front-end e customer experience nel punto vendita;
  • tecnologie e/o soluzioni digitali per l’integrazione tra saper fare tradizionale e innovazione dei processi produttivi;
  • allestimenti relativi a progetti finalizzati ad accrescere l’attrattività dei centri urbani e degli addensamenti dei luoghi storici del commercio.

Se interessati a partecipare, vi invitiamo a preparare preventivi e progetti e, non appena sarà pubblicato il bando, a contattare i nostri Uffici per verificare requisiti soggettivi ed oggettivi, predisporre la documentazione occorrente ed inoltrare le relative richieste di contributo, indirizzandoci una mail a info@confcommerciocomo.it o telefonando allo 031/2441 (Rif. Katia Milani).

Condividi
Calcio Como: propost
Start Up di Impresa