HomeFisco e LavoroLavoro newsContratto di apprendistato: le modifiche del “Jobs Act”

Contratto di apprendistato: le modifiche del “Jobs Act”

bando energia

ApprendistatoDopo le novità intervenute negli ultimi anni la disciplina del contratto di lavoro in apprendistato é nuovamente modificata dalla Legge 16 maggio 2014 n.78 che da piena operatività al “Jobs Act”.

Forma scritta
È obbligatoria la forma scritta per il contratto, per il patto di prova e per il Piano Formativo Individuale, che può essere riportato in forma sintetica, anche utilizzando moduli e formulari predisposti dalla contrattazione collettiva o dagli Enti Bilaterali.

Stabilizzazione
Confermato per le sole aziende con almeno 50 dipendenti il divieto di procedere a nuove assunzioni di apprendisti in caso di mancata conferma, nei 36 mesi precedenti la nuova assunzione, di almeno il 20% degli apprendisti in forza (in precedenza era il 50%). La contrattazione collettiva può disporre limiti differenti.

Apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale
Fatta salva l’autonomia della contrattazione collettiva di disporre diversamente, al lavoratore è riconosciuta una retribuzione che tenga conto:
- delle ore di lavoro effettivamente prestate;
- e delle ore di formazione nella misura del 35% del relativo monte ore complessivo.

Apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere
La formazione di tipo professionalizzante, svolta sotto la responsabilità dell’azienda é integrata nei limiti delle risorse annualmente disponibili, dalla offerta formativa pubblica, interna o esterna all’azienda, finalizzata all’acquisizione di competenze di base e trasversali. Le regioni devono comunicare all’impresa entro 45 giorni dall’assunzione le modalità di svolgimento dell’offerta formativa pubblica.

Condividi
Federalberghi: accor
La Provincia di Como