HomeFisco e LavoroLavoro news (Page 17)

trattamento previdenzialeIl D.Lgs. 21 aprile 2011 n. 67 ha introdotto, per gli addetti a lavorazioni particolarmente faticose e pesanti, la possibilità di usufruire di un accesso anticipato alla pensione. Ai fini della fruizione di questo beneficio entro il 31 marzo di ogni anno i datori di lavoro che impiegano tali addetti sono tenuti a inviare una comunicazione relativa alle lavorazioni usuranti svolte nel corso dell’anno precedente.

Le attività interessate sono le seguenti:

jobs-actLo scorso venerdì 6 marzo sono stati pubblicati in Gazzetta Ufficiale i primi due decreti attuativi della Legge 10 dicembre 2014, n.183, meglio conosciuta come “Jobs Act”. Si tratta del provvedimento inerente il contratto a tutele crescenti e della nuova ASPI (Assicurazione Sociale per l’Impiego).

Riservandoci di approfondire entrambi i temi, anticipiamo una breve sintesi del provvedimento più atteso, il contratto a tutele crescenti, che di fatto costituisce una modifica sostanziale alla disciplina dei licenziamenti per le aziende con più di 15 dipendenti.

straordinariIl Ministero del Lavoro, nell’ambito del programma “La mobilità internazionale del lavoro”, ha emanato un avviso per l’erogazione di contributi finalizzati a sostenere tirocini formativi individuali di cittadini stranieri non appartenenti all’Unione europea (e che fanno ingresso in Italia ai sensi dell’art. 27, comma 1 lettera f), del D.Lgs. n. 286/1998 e dell’articolo 40, comma 9, lettera a) e comma 10, del DPR n. 334/1999 - si tratta di persone che, autorizzate a soggiornare per motivi di formazione professionale, svolgano periodi temporanei di addestramento).

I tirocini dovranno avere una durata compresa tra un minimo di tre ed un massimo di sei mesi e concludersi entro il 31 dicembre 2015 (sono, peraltro, ammissibili proroghe motivate).

tirocini formativiLa Legge n. 190/2014 (Legge di Stabilità 2015) ha introdotto l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali, a carico dei datori di lavoro, in caso di assunzioni effettuate nel corso dell’anno 2015 con contratto di lavoro a tempo indeterminato (vedi notizia del 9 febbraio scorso).

L’Inps, con messaggio n. 1144, fornisce ora le istruzioni tecniche per la fruizione di tale esonero.