HomeFinanziamentiBando Archè e Bando Start Up di Impresa Alto Lago di Como e Valli del Lario

Bando Archè e Bando Start Up di Impresa Alto Lago di Como e Valli del Lario

start up lombarde

start up lombardeSul BURL dello scorso 30 luglio S.O. N. 31 sono stati pubblicati due bandi che finanziano le start up di impresa rispettivamente denominati «Bando Archè - Nuove MPMI - Sostegno alle start up lombarde in fase di avviamento e consolidamento» e «Sostegno alle start up di impresa nell’area interna Alto lago di Como e Valli del Lario».

  • Il primo prevede uno stanziamento di 16 mln. di euro a favore di MPMI (tutti i settori economici escluse quelle con codice Ateco 55 Alloggio) e di liberi professionisti che hanno avviato l’attività da non più di due anni (misura A – Piano di avvio) o che sono operativi da più di due fino a quattro (misura B – Progetti di consolidamento). Trattasi di un contributo a fondo perduto pari nel primo caso al 40% fino ad un massimo di 50.000 euro a fronte di un investimento minimo di 30.000 euro, nel secondo caso pari al 50% fino ad un massimo di 75.000 euro a fronte di un investimento minimo di 40.000 euro. Per entrambi sono ammissibili spese a partire dal 10 maggio 2019, data di pubblicazione della delibera di Giunta di approvazione dei criteri. Le domande potranno essere presentate a far data dal prossimo 2 ottobre e fino al 15 novembre 2019.
  • Il secondo ha una dotazione finanziaria di 550.000 euro e prevede quali soggetti beneficiari le MPMI e i liberi professionisti, aventi sede nei Comuni di Cremia, Domaso, Dongo, Dosso del Liro, Garzeno, Gera Lario, Livo, Montemezzo, Musso, Peglio, Pianello del Lario, Sorico, Stazzona, Trezzone, Vercana, Gravedona ed Uniti, Bellano, Casargo, Colico, Cortenova, Crandola Valsassina, Dervio, Dorio, Esino Lario, Margno, Pagnona, Parlasco, Premana, Sueglio, Taceno, Vendrogno, Valvarrone (Introzzo, Tremenico e Vestreno). Trattasi di un finanziamento a fondo perduto pari al 40% fino a un massimo di 60.000 euro a fronte di un investimento minimo di 20.000 euro. Le domande potranno essere presentate dal 16 settembre prossimo al 10 dicembre 2019.

Per entrambi i bandi la procedura utilizzata è quella valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande, che per essere ritenute ammissibili dovranno superare sia la fase di istruttoria formale che quella di istruttoria tecnica, raggiungendo un determinato punteggio.

Per qualsiasi informazione e approfondimento contattare gli uffici al numero 031/2441 (Rif. Katia Milani), o tramite mail a info@confcommerciocomo.it.

Condividi
Diritti d'autore - p
Miglioramento della