HomeFisco e LavoroAttività sospesa e registratore telematico

Attività sospesa e registratore telematico

attività sospesa registratore telematico

L’esercente in caso di chiusura temporanea dell’attività non si deve preoccupare di affrontare alcun tipo di adempimento connesso al RT. Unica accortezza, al momento della riapertura dell’esercizio, sarà quella di verificare che il RT abbia correttamente inviato il file “Assenza di dati”, in quanto alcuni apparecchi segnalano la cosa, ma non procedono all’invio dei dati in automatico.

I contribuenti che usano invece la procedura Documento Commerciale On Line non devono fare nulla.

Coloro che ancora adottano la soluzione transitoria non devono porre in essere alcun tipo di procedura. Sarà sufficiente annotare sul registro dei corrispettivi cartaceo i giorni di chiusura dell’esercizio.

Condividi
CONAI: aumenta il co
Intesa SanPaolo vici