HomeImprese newsAsili nido – Obbligo trasmissione dati Agenzia delle Entrate – 730 precompilato

Asili nido – Obbligo trasmissione dati Agenzia delle Entrate – 730 precompilato

comunicazione spese asili nido

Il decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175, prevede che, a decorrere dal 2015, l’Agenzia dell’Entrate, utilizzando le informazioni disponibili in Anagrafe Tributaria, renda disponibile telematicamente ai contribuenti, entro il 15 aprile di ciascun anno, la dichiarazione dei redditi precompilata.

Il citato decreto legislativo, all’articolo 3, comma 4, prevede che, con decreto del Ministro dell’Economia, siano individuati termini e modalità per la trasmissione telematica all’Agenzia dell’Entrate dei dati relativi alle spese che danno diritto a deduzioni dal reddito o detrazioni dall’imposta diverse da quelle già individuate dallo stesso decreto.

Premesso quanto sopra, l’Agenzia ha l’obbligo di acquisire una serie di dati relativi a tutte le spese che danno diritto ad ulteriori deduzioni e detrazioni.

I rappresentanti dell’ANCI e della Confcommercio, hanno partecipato ad un incontro presso la Direzione Centrale Gestione Tributi dell’Agenzia dell’Entrate a Roma.

L’orientamento dell’Agenzia era quello di istituire, fin da subito, l’obbligo di trasmissione telematica, da parte degli asili nido, di tutti gli elementi utili e necessari alla compilazione delle Dichiarazioni Precompilate per le famiglie utenti.

Ai funzionari pubblici abbiamo manifestato le nostre forti perplessità per un avvio così improvviso di tale procedura.

Dopo una serie di analisi del settore, e con la condivisione di ANCI, l’Agenzia dell’Entrate ha accettato la nostra proposta di far slittare tale obbligo a partire dalla dichiarazione dei redditi per l’anno 2017 (con obbligo di trasmissione dati ENTRO IL 28 FEBBRAIO 2018).

Tuttavia, sulla base di quanto richiederà l’Agenzia delle Entrate e salvo ulteriori differimenti dell’ultima ora, i nidi dovranno acquisire fin dal 1 gennaio 2017 (anno fiscale 2017) tutte le informazioni che dovranno essere trasmesse entro il 28 febbraio 2018.

Per questa ragione, appena possibile sarà nostra cura fornire tutte le istruzioni in merito al nuovo adempimento a carico delle imprese del settore.

Per ogni informazione rif. Fabio Aleotti (031.2441 - info@confcommerciocomo.it).

Condividi
Piano Comunale sulle
Strutture ricettive: