Archivi annuali: 2016

Nuovo accordo SIAE per i pubblici esercizi

La federazionesiae Italiana dei pubblici esercizi (FIPE) ha siglato un nuovo accordo con la SIAE che ha portato ad un cambiamento radicale dei criteri di determinazione dei compensi per la musica d’ambiente con conseguenti vantaggi per i soci. L’aspetto più importante è il cambiamento del criterio che sta alla base del calcolo della tariffa, che passa dalle categorie alla di superficie espressa in metri quadrati dell’attività, metodo estremamente trasparente ed utilizzato in molti Paesi Europei; si è stabilito di prendere come base per il calcolo la superficie di somministrazione del locale, ovvero l’area destinata al servizio dei consumatori, escludendo magazzini, cucine, depositi, locali di lavorazione, uffici, servizi igienici, spogliatoi e riportata nella quasi totalità dei casi sulla Scia o sull’autorizzazione. Sono state quindi individuate 3 fasce di superficie: locali fino a 75 mq, parametro ottenuto superando la proposta della SIAE orientata a 40 mq., che consentirà alla maggioranza dei pubblici esercizi di beneficiare dell’applicazione della tariffa più bassa; da 76 a 250 mq e da 251 a 500. IMPORTANTE: la Siae invierà i MAV per il 2017 con la vecchia tariffa, basata sui vecchi importi,dal momento che non è a conoscenza della superficie del singolo esercizio. Pertanto per usufruire delle probabili convenienze derivanti dal nuovo accordo sarà necessario andare sul portale web per il ricalcolo della tariffa e direttamente allo sportello SIAE, con il certificato per lo sconto firmato e timbrato dall'Associazione, per il pagamento La trattativa, partita nell’aprile del 2013, ha portato alla stesura di un nuovo accordo che diventerà operativo dal 1° gennaio 2017, con le seguenti novità:

Non ci sono altri articoli

Non ci sono altri articoli

Chiudi
×