Start-up

Torna all'Homepage

DisegnoSPORTELLO START  UP

Devi aprire una nuova impresa? Sei nel posto giusto!

Vuoi aprire un bar, un negozio, un ristorante, un bed & breakfast, o stai pensando di diventare agente di commercio?… Con Confcommercio Como hai un alleato sempre al tuo fianco per affrontare tutti gli adempimenti connessi all’avvio di una nuova attività d’impresa

6 sono i passi  principali che ti aiutiamo a compiere e che approfondiamo  insieme a te in maniera più dettagliata nell'ambito dello Sportello Start Up.

1) L'idea imprenditoriale

Una nuova impresa nasce sempre da un’ idea: la scoperta di una nuova tecnologia, la crescita della domanda di un prodotto/servizio, l’individuazione di un bisogno e di una lacuna del mercato. Da questa intuizione, che hai in mente, deve partire un processo strutturato di verifica dell’idea che si concretizzerà con la redazione del business plan.

2) Scelta della forma giuridica e verifica dei requisiti

In fase di analisi dell’idea imprenditoriale,  ti orienteremo tra le diverse forme giuridiche di impresa  individuando quella che meglio si adatta all’attività da intraprendere.

La scelta della forma giuridica dipende da vari fattori, come ad esempio il grado di responsabilità dell’imprenditore, il numero dei soci che vi concorrono, il volume di affari che si prevede di realizzare, gli obiettivi dell’impresa, l’ entità dei capitali da investire .

Altro elemento fondamentale è il possesso dei requisiti morali e professionali, necessari solo in alcuni casi e differenti a seconda del tipo di attività imprenditoriale.

3) Piano organizzativo e finanziario

E' arrivato il momento di affrontare il capitolo relativo alla struttura aziendale di cui ci intende dotare per essere in grado di realizzare la propria impresa.

Dove sarà collocata la mia impresa? Di quali attrezzature avrò bisogno?
Dovrò assumere dei dipendenti? Chi si occuperà della contabilità? Avrò bisogno di un commercialista?

I nostri uffici che si occupano di amministrazione del personale e fisco e contabilità sono in grado di rispondere a queste domande e a preparare dei preventivi personalizzati in base alle tue esigenze e richieste, nonché aprire la partita IVA e la casella di posta elettronica certificata - PEC.

Contattaci subito per un preventivo. 

4) Le risorse finanziarie

Una volta disponibili i preventivi di spesa e l'elenco dei costi da sostenere, può essere opportuno o necessario affidarsi ad una banca o al nostro consorzio Fidi, partner del progetto, FIDICOMTUR, per il rilascio di un finanziamento.

Confcommercio Como  è in grado di orientare e illustrare alle future imprese i bandi e finanziamenti attivi nei settori del commercio, turismo e servizi; inoltre  è convenzionata con varie banche che garantiscono agli associati tariffe agevolate per apertura conto corrente e installazione del POS.

5) Sicurezza e igiene

Tra i vari adempimenti aziendali, particolare rilevanza riveste la normativa in materia di sicurezza, protezione e tutela dai rischi sul luogo di lavoro. Occorre perciò verificare se l'impresa è soggetta agli obblighi  del Decreto Legislativo n. 81/2008 (ex Legge 626) e, in caso affermativo:

  •  effettuare la valutazione dei rischi tramite predisposizione di apposito documento scritto - documento di valutazione dei rischi (Dvr) o procedure standardizzate, a seconda delle caratteristiche dell’impresa stessa;
  • effettuare la formazione obbligatoria di titolari, soci,  dipendenti e collaboratori.

Ogni datore di lavoro deve provvedere a redigere il documento di valutazione dei rischi sul luogo di lavoro o le procedure standardizzate, a seconda delle caratteristiche dell'impresa stessa.

Gli operatori del settore alimentare,  inoltre,  devono garantire al consumatore finale l’igiene e la salubrità degli alimentiattraverso:

  • una formazione obbligatoria periodica;
  • l'applicazione dei principi del sistema di autocontrollo alimentare (anche sulla base del metodo HACCP - Hazard Analisys and Critical Control Points) e la redazione dell’apposito documento di autocontrollo aziendale.

Contatta subito l'ufficio corsi e formazione per un preventivo. 

6) Iscrizione in Camera di Commercio e  SCIA

Una volta presa la decisione di aprire la tua attività ma prima di iniziare ad esercitarla è necessario darne comunicazione al Comune di riferimento - attraverso la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio attività) che consente l'immediato avvio dell'impresa - ed entro 30 giorni effettuare la comunicazione  al Registro Imprese.

Prenota subito un appuntamento con lo  Sportello Start Up contattando il numero 031 2441.

Prenota subito

 

Condividi... Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterPin on Pinterest